Cos’è l’Otoplastica ?

L’Otoplastica è l’intervento chirurgico grazie al quale è possibile risolvere l’inestetismo delle cosiddette Orecchie a Sventola o a Ventola o ad Ansa.

Possono essere trattate tutte le orecchie troppo sporgenti che nel contempo possano risultare, eccessivamente grandi, deformi ed irregolari. L’Otoplastica è uno dei pochi interventi, praticabili anche su soggetti in età scolastica, considerando che intorno ai 6 anni il padiglione auricolare, ha raggiunto una dimensione simile a quella dell’adulto.

Nei bambini, grazie alla consistenza più morbida delle cartilagini, l’operazione risulta anzi più semplice da realizzare.

Come viene eseguita l’Otoplastica ?

Le tecniche chirurgiche utilizzate sono diverse e la scelta del chirurgo sarà dettata dal tipo di difetto da correggere. L’incisione iniziale, viene collocata posteriormente all’orecchio, nascosta all’interno della piega naturale, alla congiunzione con il cranio.

Nel corso dell’operazione, il medico può asportare una parte della cartilagine della conca, senza incisioni esterne visibili, quindi rimodellarla, per poi fissare la struttura ricreata con punti sottocutanei.

In alcuni casi invece, non viene rimossa la cartilagine, ma solamente incisa ed indebolita, al fine di riposizionarla con punti di sutura, utilizzando la tecnica detta dell’Ear Pinning, letteralmente Orecchio puntato con spilli.

A chi è rivolta l’Otoplastica ?

  • pazienti in età pediatrica affetti da orecchie a sventola
  • paziente affetto da Orecchie a sventola, Orecchie troppo grandi, Orecchie asimmetriche, Padiglioni auricolari dismorfici, Lobi lesionati o grandi
  • pazienti adulti dopo la valutazione di disagio psicologico ed  aspettative

Perché l’Otoplastica sia consigliabile già in età pediatrica è facile da intuire.

Il vantaggio che si potrà dare al bambino, nella sua interazione con gli altri è notevole e i risultati risulteranno permanenti e non potranno essere compromessi dalla crescita successiva.

Purtroppo sappiamo che i piccoli con l’inestetismo delle orecchie a sventola, sono a volte derisi dagli amichetti, soffrendone sotto il profilo psicologico. Questo può minare la loro personalità, in un periodo molto delicato della loro vita, grazie all’intervento di Otoplastica il giovane paziente può continuare lo sviluppo in modo sereno, evitando inutili stress psicologici.

Inoltre una ricerca condotta sulla Otoplastica pediatrica ha osservato come lo sviluppo fisico successivo, non disturba la morfologia delle orecchie operate. Le orecchie infatti, non possono andare incontro ad un miglioramento spontaneo e sistemarsi autonomamente, nel corso delle  varie fasi della crescita.

Per questa ragione, L’Otoplastica  è un intervento richiesto spesso in giovane età, periodo più critico, per la socialità di ognuno di noi.

Il candidato ideale per l’intervento di Otoplastica presenta uno o più tra le seguenti alterazioni :

  • Orecchie a sventola
  • Orecchie troppo grandi
  • Orecchie asimmetriche
  • Padiglioni auricolari dismorfici
  • Lobi lesionati o grandi

Nel caso di soggetti in età adulta, quando venga richiesto, un intervento di chirurgia estetica correttiva, è bene valutare il grado di disagio psicologico e le aspettative, per capire se ciò che viene riferito dal paziente stesso, sia tale da creargli uno squilibrio, nel suo rapporto con gli altri e quindi nella sua socialità in genere.

Video

Convalescenza, Postoperatorio e Complicanze?

I risultati di una Otoplastica sono visibili nell’immediato postoperatorio, le orecchie che possono essere lievemente gonfie per l’edema, vengono protette con una fasciatura elastocompressiva, da indossare per due o tre giorni.

Quindi, è consigliata una fascia di tipo sportivo, per circa una settimana, al fine di proteggere le orecchie da possibili traumi, nella fase iniziale di guarigione.

Prima – Dopo

Prenota una visita

La prenotazione di una visita per un’Otoplastica è facile e veloce tramite il form di contatto qui in basso.

Realizzazione siti Web e design with ❤ by Creative Storming