Cos’è il Lipofilling?

Il Lipofilling è una tecnica chirurgica che consente il prelievo del proprio tessuto adiposo, da differenti distretti corporei, nei quali il grasso, tende ad accumularsi in maggiore quantità, come l’addome, i fianchi e le gambe ed il suo reimpianto in altre sedi quali il viso, i glutei o il seno.

Il trasferimento delle cellule adipose prelevate, ha luogo dopo un adeguato trattamento di ultracentrifugazione e sedimentazione.

Il Tessuto adiposo grazie al processo di filtrazione operato, risulta assai ricco di cellule staminali.  Il suo riposizionamento nella nuova sede corporea ricevente, non darà luogo al solo riempimento volumetrico ma apporterà un miglioramento globale dell’intera regione ed un vero e proprio ringiovanimento tissutale nei mesi successivi.

Grazie al Lipofilling è possibile rimodellare superfici corporee, aumentare proiezioni, riempire esiti cicatriziali. La metodica del Lipofilling trova una indicazione che ad oggi risulta essere sempre più vasta.

Le continue ricerche nel campo della tecnica di Lipofilling hanno portato ad interessanti scoperte sulla natura del tessuto adiposo, assai ricco al suo interno di cellule staminali. Grazie ai progressi dell’ingegneria tessutale, l’utilizzo del Lipofilling si sta ampliando di continuo in questi ultimi anni, trovando indicazione anche nella riparazione tessutale e nel trattamento delle ferite.

Come viene eseguito il Lipofilling?

La procedura viene praticata in ambiente sterile all’interno di una sala operatoria. Dopo aver provveduto ad una sedazione adeguata si procede ad una microlipoaspirazione dell’area donatrice. Gli accessi cutanei, sono assai limitati, al fine di consentire l’infiltrazione anestetica con vasocostrittore e successivamente il passaggio di cannule da lipostruttura assai sottili, dotate di una apposita punta, ideata per non arrecare danno al tessuto adiposo da prelevare. La microcannula è posta su di una siringa manuale in aspirazione, grazie alla quale il chirurgo procede al prelievo delle cellule adipose ancora vitali.

Una volta prelevato il grasso viene centrifugato per circa 3 minuti a 3.000 giri (secondo la tecnica di Coleman descritta nel 1997), con questo processo il prelievo viene purificato, eliminando i fluidi in eccesso (Acqua, Sangue ed Anestetico). Si procede quindi al reimpianto nell’area ricevente con una cannula ancora più sottile.

A chi è rivolto il Lipofilling?

Il Lipofilling viene utilizzato nella chirurgia del seno sia estetica che ricostruttiva dopo malattia.

Le gambe, in particolare i polpacci, possono essere ridefiniti ed aumentati di volume, si può inoltre correggere loro eventuali asimmetrie.

Si ottengono buoni risultati nell’accentuare i glutei, nel loro fisiologico andamento curvilineo.

Nel viso si possono aumentare i volumi delle labbra, la proiezione degli zigomi e del mento o riempire le guance quando queste risultino scavate o invecchiate dal tempo.

Convalescenza, Postoperatorio e Complicanze?

Il trattamento di Lipofilling è ripetibile, la percentuale delle cellule adipose impiantate nella nuova zona ricevente, in grado di attecchire e sopravvivere sta progressivamente aumentando nel tempo. Dai primi interventi di Lipofilling eseguiti, sono trascorsi ormai parecchi anni e la metodica è stata perfezionata dagli studi, condotti dagli specialisti in tutto il mondo.

Il risultato è considerato definitivo dopo 2-3 mesi dall’intervento, il paziente può riprendere le proprie attività dopo 7-10 giorni, in relazione alla quantità di grasso prelevato ed alla sede anatomica ricevente.

Prenota una visita

La prenotazione di una visita per Lipofilling è facile e veloce tramite il form di contatto qui in basso.

Realizzazione siti Web e design with ❤ by Creative Storming