Cos’è il Lifting del viso?

Il Lifting del viso o Facelift, noto con il nome tecnico di  Ritidectomia, è l’intervento grazie al quale, è possibile trattare, il decadimento del viso e del collo, ringiovanendo un volto stanco ed invecchiato.

Il Lifting del viso può essere condotto con approccio più o meno invasivo, trattando la sola cute o insieme anche i muscoli, con la sola plicatura dei muscoli Mimici o con la loro interruzione e riposizionamento. Inoltre il Facelift può riguardare l’intero viso o una porzione di esso.

Al Facelift si associa spesso la Blefaroplastica per trattare anche il rilassamento della cute palpebrale e le inestetiche borse al di sotto dell’occhio.

E’ possibile poi procedere ad una lipoaspirazione della regione sottomentoniera.

L’obbiettivo del Lifting Cervico Facciale sarà pertanto quello di ristabilire un bilancio armonico tra i volumi di guance e collo, operando sulla cute, sui muscoli e sul tessuto adiposo del volto, senza stravolgere lo sguardo e l’aspetto d’insieme del paziente.

Come viene eseguito il Lifting del viso?

In fase d’intervento si esercita una ipertrazione, al fine di contrastare, la discesa verso il basso, esercitata dalla gravità sui nostri tessuti. Per questa ragione, l’esito dell’intervento, risulta più naturale dopo alcuni mesi, una volta terminato il riassorbimento dell’edema e l’assestamento dei tessuti, riposizionati nel corso del Facelift.

L’incisione di accesso, viene praticata al di sopra della regione temporale, tra i capelli, si prolunga verso il basso passando subito al davanti dell’orecchio, per terminare dietro al padiglione auricolare all’attaccatura del capillizio, sul collo.

Le cicatrici, per essere meglio occultate, saranno poste, nella piega cutanea naturale che si trova lungo i contorni del viso.

Il chirurgo, una volta effettuato lo scollamento, separa i tessuti dalla parte scheletrica e in relazione alla tecnica scelta procede alla trazione ed al riposizionamento. La pelle in eccesso viene rifilata e si termina l’intervento, con una accurata sutura chirurgica.

Il risultato di un Lifting è in genere duraturo, fino a dieci anni circa, questo tempo sarà maggiore, quanto più lo scollamento e la conseguente trazione, saranno stati effettuati in modo ampio ed incisivo.

In alcuni pazienti al Facelift viene associato, il posizionamento di fili di trazione riassorbibili.

L’intervento prevede una anestesia locale con sedazione, al paziente vengono somministrati farmaci analgesici e miorilassanti,  che inducono uno stato soporoso di benessere.

A chi è rivolto il Lifting del viso ?

I candidati ideali sono coloro che presentino ancora una discreta elasticità cutanea ed una struttura scheletrica ben definita e robusta, l’età media dei pazienti che richiedono un Lifting Cervico Facciale  è compresa tra i 45 ed i 65 anni.

Convalescenza, Postoperatorio e Complicanze?

Il postoperatorio prevede un lieve gonfiore palpebrale, ed una ecchimosi transitoria che si risolve dopo pochi giorni. La fasciatura elastica, applicata in sala operatoria al termine della procedura chirurgica, viene rimossa alla prima medicazione.

Al paziente viene prescritta una terapia antibiotica ed antidolorifica.

Si può riprendere, con gradualità, la normale attività lavorativa dopo 1 – 2  settimane. Per l’esercizio fisico è meglio attendere almeno 30 – 40 giorni.  All’inizio la pelle sarà più disidratata del solito e piuttosto ruvida al tatto, questi fenomeni vengono meno, con la progressiva guarigione.

Prima – Dopo

Prenota una visita

La prenotazione di una visita per un Lifting del viso è facile e veloce tramite il form di contatto qui in basso.

Realizzazione siti Web e design with ❤ by Creative Storming