Cosa sono i Nei?

Grazie al cosiddetto controllo e mappatura Nei o Nevi, lesioni pigmentate presenti sulla nostra cute, il medico potrà svolgere una valutazione, sul loro stato e sulla loro forma.

La pelle costituisce una parte molto estesa e facilmente osservabile del nostro organismo, il controllo periodico della sua superficie, risulta essere fondamentale per la prevenzione, dei vari tipi, di possibili tumori cutanei.

I Nevi o Nei sono delle neoformazioni pigmentate dell’epidermide, si presentano in forma piatta, Macula oppure lievemente rilevata, Papula.

Sono il risultato dell’accumulo dei Melanociti, le cellule produttrici di Melanina, situate nella giunzione dermo-epidermica, responsabili del colore della pelle e dell’abbronzatura in seguito ad esposizione solare.

I Nei possono dividersi in congeniti ed acquisiti e pur essendo presenti in natura nella nostra pelle, bisogna prestare attenzione ad una loro struttura atipica, poiché questa può essere indizio di una possibile degenerazione maligna.

Come viene eseguito il Controllo e Mappatura Nei?

Nel corso della visita, lo specialista, pratica un monitoraggio basato su alcune caratteristiche, quali : forma, contorni, simmetria, colore e dimensione.

Nei controlli successivi, si potranno quindi osservare eventuali nuove formazioni, nate nel frattempo  e seguirne la crescita, tutto con strumenti non invasivi e senza alcun dolore per il paziente. Obbiettivo è dunque la ricerca di eventuali lesioni atipiche, di tumori cutanei e di possibili mutazioni dei nei, nel corso del tempo.

La prevenzione di tutte le patologie cutanee parte proprio da questa visita, con la possibilità di offrire al paziente una diagnosi ed una cura tempestive.

Il criterio alla base del controllo e della mappatura dei Nei è la  regola dell’ABCDE, acronimo degli aspetti più rilevanti ai quali prestare attenzione durante la visita:

  • Asimmetria morfologica
  • Bordi irregolari
  • Colore non omogeneo
  • Dimensioni aumentate
  • Evoluzione per colore, forma e dimensioni

La procedura consiste, in una visita attenta ad occhio nudo, quindi individuati i nei più a rischio, si utilizzerà un ingrandimento di notevole potenza che consentirà di studiarne la struttura più in profondità, al di sotto dello strato più superficiale cutaneo.

A chi è consigliato il Controllo e Mappatura Nei ?

La mappatura dei Nei è consigliata a tutti i pazienti che presentino queste formazioni sulla loro pelle, sarà eventualmente lo specialista a suggerire, a soggetti polinevici  più a rischio, una frequenza di controlli più ravvicinati.

Lo scopo come lascia intendere la dicitura, è quello di disegnare una mappa delle formazioni melanocitarie presenti sulla pelle di ciascun individuo visitato.

Questa descriverà forma, dimensione, colore e posizione di ogni lesione presente, quindi dopo la prima mappatura, si potrà procedere sia al controllo comparato dei Nei già presenti che alla eventuale osservazione di nuove formazioni.

I pazienti devono comunicare al medico, un eventuale ereditarietà familiare per tumori della pelle o melanomi. Prima della visita è consigliabile una autosservazione delle zone genitali e delle superfici sede di traumatismo, quali la pianta dei piedi ed il palmo della mano, in caso di presenza di Nei in queste aree, è consigliabile riferire il fatto al dermatologo che procederà al loro controllo.

La mappatura periodica dei Nei è ad oggi considerato lo strumento più efficace nella diagnosi e cura del melanoma maligno.

Video

Prenota la tua visita

La prenotazione della tua visita per il controllo e la mappatura dei Nei è facile e veloce, utilizza il form di contatto qui in basso e sarai ricontattato in tempi brevissimi

Realizzazione siti Web e design with ❤ by Creative Storming